Lo Xavier Network: rispondere ai segni dei tempi

Quando il tifone Haiyan si abbatté sulle Filippine nel 2013, lo Xavier Network (XN, Rete Saverio) si mise in contatto con la Provincia delle Filippine per determinare se e come rispondere: era il primo passo di uno sforzo quinquennale di lavoro in collaborazione tra lo Xavier Network e i gesuiti delle Filippine, un progetto pluriennale e multimilionario di aiuto alle vittime dello Haiyan.

Lo Xavier Network è formato da tredici uffici di missioni e organizzazioni internazionali per lo sviluppo delle Province gesuite di Europa, Canada e Australia. La nostra ragion d’essere è la promozione della solidarietà internazionale basata sulla giustizia. Molte delle organizzazioni che compongono la rete esistono da decenni, mentre lo XN nacque nel 2004 con il convincimento che solo lavorando uniti avremmo potuto essere più efficienti. La nostra collaborazione è il frutto di uno sforzo paziente per lavorare insieme, a volte fra molte difficoltà, ma con un enorme potenziale.

Siamo agenzie diverse, con differenti storie e strutture, ma apportiamo l’esperienza del lavoro collaborativo con le istituzioni gesuite che accompagnano i più poveri e gli emarginati del mondo. Ecco perché lo XN incarna la seconda Preferenza apostolica dei gesuiti: camminare insieme ai poveri e agli esclusi. La nostra missione si regge sulla comprensione della Chiesa dello sviluppo umano integrale e si ispira all’impegno della Compagnia nella riconciliazione e nella giustizia.

2020-08-31_annuario-145_uap

La nostra tradizione, la nostra esperienza e la nostra presenza nei nostri stessi Paesi d’origine ed all’estero rendono speciale lo XN. Abbiamo scelto di collaborare non solo per ragioni pratiche, ma anche perché molte cause dell’impoverimento o dell’emarginazione sono globali.

Lo sviluppo di un approccio congiunto riguardo alle emergenze è una delle quattro aree di collaborazione che esistono nella rete; le altre sono i programmi internazionali, l’advocacy e il volontariato.

La rete appoggia centinaia di progetti in Africa, Asia e America Latina, insieme ad altri programmi strategici comuni a tutta la Compagnia di Gesù nel Sud del mondo, che si propongono la creazione di reti, il rafforzamento delle istituzioni, l’innovazione e la trasformazione sociale. La rete collabora attivamente con organizzazioni gesuite internazionali, tra cui il JRS, Fe y Alegría, AJAN, il Global Ignatian Advocacy Network (Rete globale ignaziana di advocacy).

2020-08-31_annuario-145_ph01 2020-08-31_annuario-145_ph02 2020-08-31_annuario-145_ph03 2020-08-31_annuario-145_ph04 2020-08-31_annuario-145_ph05 2020-08-31_annuario-145_ph06 2020-08-31_annuario-145_ph07 OLYMPUS DIGITAL CAMERA 2020-08-31_annuario-145_ph09

Stiamo lavorando con i nostri collaboratori per organizzare un’azione comune per la raccolta di fondi, la realizzazione di progetti e l’affidabilità. Una priorità attuale è lo sviluppo di una politica comune per garantire la sicurezza dei bambini nelle nostre organizzazioni e nei progetti che sosteniamo.

Un terzo cardine della nostra attenzione è rappresentato dall’advocacy e dalla sensibilizzazione. Papa Francesco dice: “La necessità di risolvere le cause strutturali della povertà non può attendere”. Le Preferenze apostoliche universali affermano che la promozione della giustizia sociale è “una dimensione necessaria della riconciliazione degli essere umani [e] dei popoli”. Difendiamo cause nazionali ed internazionali, abbiamo esercitato pressione sui nostri governi per proteggere quanti difendono i diritti umani in Honduras, alcuni membri dello XN hanno collaborato a favore della giustizia fiscale in Africa, altri hanno fatto campagne per assicurare la giustizia nel settore minerario.

Il quarto punto principale cui prestiamo speciale attenzione è il volontariato. Papa Francesco ci ricorda che “Gesù vuole che tocchiamo la miseria umana [...] per accedere alla realtà delle vite altrui”. Molti membri dello Xavier Network partecipano a programmi di volontariato nel Sud del mondo, per spingere la gente ad impegnarsi a favore della giustizia. Nel 2018, lo XN contava su oltre 60 volontari all’estero.

2020-08-31_annuario-145_vol

Esistono varie sfide: le differenze esistenti fra i nostri membri quanto a capacità, storia, e tipo di lavoro, rallentano il nostro progresso; come equilibrare le diverse espressioni locali del lavoro con la necessità di rispettare la struttura gesuitica, profondamente radicata nella missione ignaziana, facendo, al contempo, il miglior uso possibile delle capacità tecniche, dei procedimenti e dell’esperienza che esistono nelle organizzazioni più consolidate.

Tra gli altri, tre temi strategici occupano le nostre riflessioni in un prossimo futuro: per primo, come rafforzare i legami con le Province gesuite del Sud del mondo, per raggiungere un più alto livello di uguaglianza, reciprocità e corresponsabilità tra noi; in secondo luogo, come aumentare la partecipazione dei collaboratori del Sud del mondo nella rete, per migliorare la comprensione e accrescere la collaborazione; terzo, come ottenere il massimo impatto per mezzo delle nostre limitate risorse umane e finanziarie.

Si dice che Sant’Ignazio possedesse una “grande energia per dare inizio ad ardue imprese, una grande costanza nel portarle avanti e una grande prudenza per portarle a termine”. Lo Xavier Network non aspira a niente di meno nell’esercizio della leadership ignaziana e collaborativa.

[Articolo della pubblicazione "Gesuiti - La Compagnia di Gesù nel mondo - 2020", di Jenny Cafiso e Paul Chitnis]

Condividi questo articolo:
Pubblicato da Communications Office - Editor in Curia Generalizia
Communications Office
L’Ufficio Comunicazione della Curia Generalizia pubblica notizie di interesse internazionale sul governo centrale della Compagnia di Gesù e sugli impegni dei gesuiti e dei loro partner. È anche responsabile delle relazioni pubbliche.

Notizie correlate