Rispetto per le risorce del pianeta

Stiamo spremendo i beni del pianeta. Spremendoli, come se si trattasse di un’arancia.

Paesi e imprese del Nord si sono arricchiti sfruttando doni naturali del Sud, generando un “debito ecologico”. Chi pagherà questo debito?

Inoltre, il “debito ecologico”, aumenta quando le multinazionali fanno fuori dal loro Paese quello che nel proprio non è permesso. Fa indignare.

Oggi, non domani, oggi, dobbiamo prenderci cura del Creato con responsabilità.

Preghiamo affinché le risorse del pianeta non vengano saccheggiate, ma condivise in modo equo e rispettoso.

No al saccheggio, sì alla condivisione.

Papa Francesco – Settembre 2020
Condividi questo articolo:
Pubblicato da Communications Office - Editor in Curia Generalizia
Communications Office
L’Ufficio Comunicazione della Curia Generalizia pubblica notizie di interesse internazionale sul governo centrale della Compagnia di Gesù e sugli impegni dei gesuiti e dei loro partner. È anche responsabile delle relazioni pubbliche.

Notizie correlate