Gratitudine e missione rinnovata

Domenica 27 settembre si è tenuta una speciale funzione di preghiera presso la tomba di Sant’Ignazio, alla chiesa del Gesù, a Roma. Il 27 settembre 1540 è il giorno in cui la Compagnia di Gesù ricevette l’approvazione da Papa Paolo III. La funzione è stata presieduta dal Superiore Generale dei gesuiti, Arturo Sosa.

“Questa giornata ha molte risonanze per i gesuiti e per i nostri compagni nella missione”, ha detto il p. Sosa. “Ci riporta alle basi: chi siamo, chi serviamo, la nostra missione di riconciliare e guarire il nostro mondo e i suoi popoli. Quest’anno abbiamo voluto ricordare in particolare coloro che sono morti a causa del Covid 19.”

Vi hanno partecipato i gesuiti scolastici che studiano a Roma, insieme ai membri del Consiglio del P. Generale, ai rappresentanti della famiglia ignaziana e ad alcuni partner laici.

Davanti alla tomba di Sant’Ignazio sono state accese delle candele come simbolo del nostro desiderio e del nostro bisogno della grazia di Dio e per ricordare coloro che sono morti durante la pandemia. La funzione si è conclusa con la processione alla cappella della Madonna della Strada e il canto del Salve Regina.

Il testo della funzione è
 

DISPONIBILE QUI (PDF)
2020-09-27_sj-foundation_prayer
Condividi questo articolo:
Pubblicato da Communications Office - Editor in Curia Generalizia
Communications Office
L’Ufficio Comunicazione della Curia Generalizia pubblica notizie di interesse internazionale sul governo centrale della Compagnia di Gesù e sugli impegni dei gesuiti e dei loro partner. È anche responsabile delle relazioni pubbliche.

Notizie correlate