Arrivederci padre Bartolomeo!

È mancato il 2 novembre mattina padre Bartolomeo Sorge, già direttore de La Civiltà Cattolica, direttore di Aggiornamenti Sociali dal 1997 al 2009 e successivamente direttore emerito. Il cordoglio del Presidente Mattarella e dei vescovi italiani. Riportiamo l’articolo pubblicato da Aggiornamenti Sociali.

Caro p. Bartolomeo,
qualche anno fa scrivevi, citando papa Benedetto: “Abbiamo bisogno di uomini che tengano lo sguardo diritto verso Dio, imparando da lì la vera umanità. Abbiamo bisogno di uomini il cui intelletto sia illuminato dalla luce di Dio e a cui Dio apra il cuore, in modo che il loro intelletto possa parlare all’intelletto degli altri e il loro cuore possa aprire il cuore degli altri”. (La traversata, p. 7). Grazie per averci testimoniato che questo è possibile: hai contagiato chi ti incontrava con la tua allegria e la tua fiducia e gli hai fatto respirare la gioia del Vangelo. Grazie per il tuo infaticabile impegno a fare uscire la Chiesa “dalle mura del tempio” attraverso i tuoi scritti e le centinaia di incontri in tutta l’Italia e non solo. Grazie per non aver taciuto quello che hai visto e udito (Atti 4, 20), fino all’ultimo giorno.

Nato a Rio Marina (Isola d’Elba) il 25 ottobre 1929, Sorge è entrato nella Compagnia di Gesù nel 1946. Redattore de La Civiltà Cattolica dal 1966, ha diretto questa rivista dal 1973 al 1985, lavorando come membro del Consiglio di presidenza, insieme a Giuseppe Lazzati e mons. Bartoletti, all’organizzazione del primo grande Convegno nazionale della Chiesa italiana, nel 1976, sul tema «Evangelizzazione e promozione umana».

Dopo un intenso decennio come direttore dell’Istituto Arrupe di Palermo (dove è tra i protagonisti della cosiddetta «primavera», fioritura di iniziative civiche e movimenti per opporsi alla mafia), nel 1997 arriva a Milano per dirigere Aggiornamenti Sociali e, dal 1999 al 2005, il mensile Popoli. Padre Sorge ha al suo attivo anche numerose pubblicazioni sulla dottrina sociale della Chiesa e l’impegno dei cristiani in politica.

Su Aggiornamenti Sociali padre Sorge ha firmato 162 articoli, 5 dei quali da collaboratore esterno, 18 come direttore emerito e i restanti come direttore responsabile. Il primo editoriale da direttore, nel gennaio 1997, era dedicato al rapporto tra Nord e Sud del Paese e alle spinte autonomistiche e localistiche che proprio in quegli anni iniziavano a manifestarsi: con l’editoriale Palermo e Milano, una sola Italia, padre Sorge annunciava tra l’altro l’inizio del coordinamento fra la redazione milanese della Rivista e l’Istituto di formazione politica del capoluogo siciliano, coordinamento che dura tuttora.

Tra i numerosi temi affrontati dal gesuita sulla rivista, uno dei più ricorrenti è stata la riflessione sull’evoluzione del cattolicesimo democratico, sul popolarismo sturziano e, più, in generale sulla presenza dei cattolici italiani in politica. Tra i vari articoli ricordiamo l’editoriale del maggio 1999 dal titolo Non è più tempo di “storici steccati”, il ricordo di Giuseppe Lazzati pubblicato nel 2009, a cento anni dalla nascita e il contributo sulle Prospettive per una “buona politica”. Papa Francesco e le intuizioni di Sturzo, uscito nel marzo 2014.

Con il pontefice argentino, padre Sorge è in grande sintonia, e papa Francesco in un’occasione ha voluto ringraziare pubblicamente il confratello per il suo contributo al pensiero sociale della Chiesa (leggi). Tra gli articoli di Aggiornamenti Sociali dedicati al Papa c’è anche quello A proposito di alcune critiche recenti a papa Francesco, firmato da Sorge nel novembre 2016.

Lo sguardo di padre Sorge non si è limitato in questi anni alle sole vicende italiane: è nota, ad esempio, la sua ammirazione nei confronti di Oscar Romero, che il gesuita ebbe occasione di incontrare durante la Conferenza dell’episcopato latinoamericano a Puebla, nel 1979: qui l'editoriale qui l’editoriale in cui ricorda il vescovo salvadoregno ucciso sull’altare nel 1980.

In quanto direttore per 13 anni e collaboratore della rivista anche prima e dopo questo incarico, padre Sorge è stato indubbiamente uno dei più attenti testimoni della vita di Aggiornamenti Sociali. Qui riproponiamo una breve intervista rilasciata un anno fa a Chiara Tintori in occasione dei 70 anni di pubblicazione della Rivista.

Ritiratosi da alcuni anni a Gallarate, nella stessa comunità di gesuiti anziani in cui ha vissuto il Cardinal Martini, padre Sorge ha continuato a girare l’Italia per conferenze, a pubblicare nuovi libri e a far sentire la sua voce nel dibattito pubblico fino agli ultimi giorni. Nell’aprile del 2019, aveva rilasciato una lunga intervista audio, che qui potete riascoltare, a Jörg Nies, un gesuita tedesco, raccontando alcuni episodi della sua vita e condividendo il suo punto di vista sui temi di attualità politica ed ecclesiale che sempre aveva seguito.

Condividi questo articolo:
Pubblicato da Communications Office - Editor in Curia Generalizia
Communications Office
L’Ufficio Comunicazione della Curia Generalizia pubblica notizie di interesse internazionale sul governo centrale della Compagnia di Gesù e sugli impegni dei gesuiti e dei loro partner. È anche responsabile delle relazioni pubbliche.

Notizie correlate