Un francobollo per l’Anno Ignaziano

Il 25 maggio, le Poste Vaticane hanno emesso un francobollo per segnare l'inizio dell’Anno Ignaziano. Non capita tutti i giorni che un progetto della Compagnia di Gesù riceva questo tipo di esposizione con una dimensione universale. L'opera originale rappresentata è un dipinto dell’artista spagnolo Raúl Berzosa, nato nel 1979, che ha prodotto molte opere su diversi temi, soprattutto ritratti, figure umane e scene marine. È conosciuto principalmente per le sue opere sulle confraternite, quelle pie associazioni di laici diffuse in tutta la Spagna, ma soprattutto in Andalusia.

Per le Poste Vaticane, Raúl Berdoza ha voluto mostrare l'incontro di Ignazio, sul suo letto di convalescenza, con San Pietro - un legame diretto con il Papa e il Vaticano. Nella sua nota esplicativa, Poste Vaticane sottolinea che l’occasione è specificamente il 5° centenario della conversione di Ignazio. La nota ricorda l’evento della battaglia di Pamplona, la ferita di Ignazio, il suo trasporto alla casa di famiglia a Loyola e le sue letture della vita di Cristo e quelle dei santi che hanno guidato la sua nuova vocazione, e si conclude con un riferimento esplicito alla spiritualità ignaziana: “Questa esperienza diventerà il fondamento del discernimento degli spiriti e degli Esercizi Spirituali”.

Oltre al francobollo, è stato prodotto un annullo del giorno di emissione, con l'iscrizione “5° centenario della conversione di Sant’Ignazio di Loyola”. 102.000 copie di questo francobollo, con un valore unitario di 1,15 €, sono state stampate.

2021-06-08_iy-stamp_stamp
Condividi questo articolo:
Pubblicato da Communications Office - Editor in Curia Generalizia
Communications Office
L’Ufficio Comunicazione della Curia Generalizia pubblica notizie di interesse internazionale sul governo centrale della Compagnia di Gesù e sugli impegni dei gesuiti e dei loro partner. È anche responsabile delle relazioni pubbliche.

Notizie correlate