Lo Spirito Santo al lavoro

Il Padre Generale Arturo Sosa ha appena avviato un processo di pianificazione di nove mesi alla Curia Generalizia.

Gratitudine

Il processo è diviso in diverse fasi. La prima fase è la gratitudine per come Dio ha lavorato nella Curia e tra tutte le persone che ci sono state negli ultimi quattro anni.

“È fondamentale iniziare con la gratitudine”, ha detto il padre Sosa. “È il fondamento di tutto. Se iniziamo solo con i problemi e i bisogni, è facile sentirsi sopraffatti. Ma Dio è al comando. È la sua missione. Lui ci sta guidando e noi dobbiamo riconoscerlo e apprezzarlo. Questo è il punto di partenza ignaziano.”

Come parte di questa fase, le persone sono invitate a rimettersi in contatto con il ‘perché’, con ciò che le ha portate a questo lavoro e che le mantiene motivate. Si riconnetteranno anche con le Preferenze e con gli ambiti in cui le PAU danno vita ed energia.

2021-02-18_curia-ap_plenary

Priorità

In una seconda fase, che va da maggio a settembre 2021, i partecipanti esamineranno insieme le possibili priorità per la Curia in futuro, sulla base delle sfide che emergono e del richiamo delle Preferenze. Un sondaggio chiederà un riscontro a coloro che la Curia serve, come i socii, i superiori maggiori e gli alti esponenti del Vaticano. Vogliamo ascoltare alcune voci dall’esterno della Curia stessa e sentire i loro suggerimenti.

Nella fase finale il piano sarà redatto e diffuso.

“Tutti sono coinvolti in questo processo secondo il proprio ruolo qui e secondo la missione del dipartimento”, ha detto il padre Sosa. “Ci saranno riunioni ogni sei settimane di tutto il personale, gesuiti e laici - circa 80 persone. Nel frattempo, piccoli gruppi di persone scelte da diversi dipartimenti approfondiranno le riflessioni che arrivano dalle plenarie. È così che andremo avanti, passo dopo passo, ascoltando, pregando, parlando insieme in modi nuovi.”

Il gruppo di pianificazione è guidato dal Consigliere per il discernimento e la pianificazione e comprende i padri Antoine Kerhuel, José Magadia, Jesus Zaglul, Mark Ravizza e il fratello Wenceslao Soto. Sonia Berri fornisce il supporto amministrativo.

“Vogliamo lasciarci guidare dallo Spirito in questo processo”, ha detto il p. Sosa. “Dio è colui che guida la missione e noi dobbiamo lasciarci guidare dallo Spirito. Questo è un processo di ascolto dello Spirito di Dio in mezzo a noi, che ci parla oggi e ci aiuta a rivitalizzare il carisma ignaziano.”

Per favore, pregate per il buon esito del processo.

Condividi questo articolo:
Pubblicato da Communications Office - Editor in Curia Generalizia
Communications Office
L’Ufficio Comunicazione della Curia Generalizia pubblica notizie di interesse internazionale sul governo centrale della Compagnia di Gesù e sugli impegni dei gesuiti e dei loro partner. È anche responsabile delle relazioni pubbliche.

Notizie correlate