La povertà dei gesuiti oggi. Una vita di condivisione e solidarietà

Durante l'incontro di gennaio con il suo Consiglio allargato, il Padre Generale discuterà il processo che la Compagnia dovrà seguire durante una consultazione sulla povertà dei gesuiti che è già stata annunciata nella sua lettera sull'Anno Ignaziano.

“La povertà è un aspetto cruciale della nostra vita di gesuiti”, ha detto padre Sosa. “In questi giorni di consumismo e individualismo, essa dimostra più che mai come siamo chiamati a una vita di condivisione, e che la solidarietà tra gli esseri umani è una necessità e un valore fondamentale.“

L'incontro si svolgerà da lunedì 11 a venerdì 15 gennaio e tre intere giornate saranno dedicate al tema della povertà. Tom McClain, l'Economo Generale, e James Hanvey, il Segretario per il Servizio della Fede, hanno svolto un ruolo chiave nella preparazione dell'incontro insieme a padre Claudio Paul, Assistente per i paesi meridionali dell'America Latina, che ha presieduto una piccola task force.

“La povertà evangelica fa parte della vita religiosa fin dai tempi più antichi”, ha dichiarato James Hanvey. “Sant'Ignazio, dopo la sua conversione, l'ha vissuta come fonte di energia apostolica e l'ha voluta per tutti i gesuiti. Ignazio vedeva che predicare in povertà era anche un segno dell'autenticità della nostra testimonianza. Credo che questo sia oggi ancora più importante di fronte ai molti bisogni urgenti.”

L'incontro si svolgerà online e coinvolgerà oltre venti persone provenienti da diversi continenti del mondo. Vi parteciperanno tutti i Consiglieri generali, i sei Presidenti delle Conferenze, i Segretari dei settori apostolici (Fede, Giustizia ed Ecologia, Istruzione secondaria e Istruzione superiore) e l'Economo generale.

2021-01-08_ca-january_solidarity

“Il voto di povertà del gesuita è unico tra gli istituti religiosi”, ha detto Tom McClain, Economo generale. “Esso prende il suo spirito evangelico e apostolico dalla compagnia di Cristo che ogni gesuita incontra e segue come risultato della sua chiamata negli Esercizi Spirituali, e poi guidato da un'unica restrizione nelle Costituzioni: non vivere di rendite da capitale fisso ma piuttosto di elemosina e giusta remunerazione. Così siamo mandati avanti, toccati dalla Sua visione e dalle Sue passioni.”

Dopo l'incontro, il Padre Generale spera di confermare un processo che avrà luogo in ogni Provincia e Regione della Compagnia per aiutare i gesuiti ad approfondire la loro vita di povertà e a riflettere sull'impatto che essa ha sulla loro vita e missione.

“Vivere la povertà in modo più profondo comporta una conversione più profonda", ha detto padre Sosa. "Vogliamo seguire Cristo povero; essere vicini a Lui; accompagnarlo in tutti i luoghi feriti del mondo. Lo facciamo se siamo veramente poveri, noi stessi, conosciamo la nostra totale dipendenza da Dio e viviamo discernendo dove lo Spirito ci conduce."

Oltre al tema centrale che sarà oggetto dell'attenzione del Consiglio allargato per gran parte della settimana di lavori, i partecipanti avranno la possibilità di trattare principalmente altri due argomenti. Condivideranno notizie sull'esperienza della pandemia del coronavirus e su come a livello globale stia influenzando la vita dei gesuiti, della Chiesa e delle nostre società. Si può anche scoprire un legame con il tema della povertà. L'ultimo giorno dell'incontro sarà in gran parte dedicato all'Anno ignaziano. Si valuterà lo stato di avanzamento di alcuni progetti della Curia e delle diverse regioni del mondo. L'obiettivo sarà quello di sentire come la prospettiva dell'Anno Ignaziano, che inizierà il prossimo maggio, possa realmente partecipare al rinnovamento spirituale di tutto il corpo della Compagnia.

Condividi questo articolo:
Pubblicato da Communications Office - Editor in Curia Generalizia
Communications Office
L’Ufficio Comunicazione della Curia Generalizia pubblica notizie di interesse internazionale sul governo centrale della Compagnia di Gesù e sugli impegni dei gesuiti e dei loro partner. È anche responsabile delle relazioni pubbliche.

Notizie correlate